Accordo costi operativi

La ripartizione dei costi operativi per l'inquilino richiede un accordo contrattuale efficace tra il proprietario e l'inquilino. L'accordo deve essere sufficientemente definito, cioè non è sufficiente se le parti concordano che l'inquilino sostiene "i (normali) costi aggiuntivi dell'appartamento".
I tipi di costi da sostenere devono essere elencati in dettaglio.

Non è necessario concordare una chiave di allocazione. Se manca nel contratto, la ripartizione dei costi secondo il Codice civile tedesco (BGB) deve essere basata sullo spazio abitativo, ovvero la proporzione dello spazio abitativo degli appartamenti rispetto allo spazio abitativo totale della proprietà. Se le parti hanno concordato una diversa chiave di allocazione, ciò si applica generalmente.
La situazione è diversa se sono disponibili dispositivi per la misurazione del consumo (ad esempio contatori d'acqua). In questo caso, la fatturazione deve essere basata sul consumo, indipendentemente dall'accordo contrattuale.

La tua valutazione?

media 0 / 5. Numero di voti: 0

Sii il primo a votare 🙂

Ottimo, grazie mille!

Forse vuoi seguirci su ...

Siamo spiacenti che questo post non ti sia piaciuto.

Come possiamo migliorarlo?

La tua valutazione?

media 0 / 5. Numero di voti: 0

Sii il primo a votare :-)

Ottimo, grazie mille!

Forse vuoi seguirci su ...

Siamo spiacenti che questo post non ti sia piaciuto.

Come possiamo migliorarlo?

Lettura precedente
Betriebskostenabrechnung
Lettura successiva
costi d'esercizio